Articoli > Il mito dell'invecchiamento

In altri termini, il problema non sta nell'invecchiamento, ma nel disuso. "Le persone che non svolgono attività fisica regolare soffrono di una perdita di capacità aerobica pari all'1% annuo a partire dai 20 anni" , dice il Dott. Barry Franklin, presidente dell'American College of Sports Medicine. Ma aggiunge che: "questa perdita può essere recuperata anche a distanza di anni, in solo tre mesi di attività fisica costante". Se poi l'attività è associata a un programma di lavoro con i pesi, si riscontreranno un miglioramento nelle funzioni cardiovascolari e muscolo-scheletriche, oltre che una aumentata capacità di ossigenazione.

A metà degli anni '90, il dott. James Hagberg, all'epoca medico fisioterapista presso l'Università di Pittsburg (attualmente attivo presso l'Università del Maryland), iniziò a studiare 25 donne atlete in menopausa. Hagberg le definisce le sue Superwomen. Queste fanatiche della giovinezza risposero ai test come delle adolescenti. "La quantità di grasso presente nel corpo è del 33 percento inferiore alla media delle donne in menopausa, la funzione cardiovascolare è paragonabile a quella di donne 30 anni più giovani, e alcune di loro dimostrano qualche decina d'anni in meno." Dice Hagberg.

Adesso che abbiamo dimostrato quali sono alcuni dei benefici derivanti da una regolare attività fisica, vediamo qual'è il modo migliore per fare esercizio. Questo dipende solo da voi. Una moderata attività di resistenza comprende nuoto, andare in bicicletta, fare una passeggiata o un'escursione a piedi, lavare il pavimento, o giocare a golf spostandosi a piedi. Esercizi di irrobustimento possono comprendere sollevare pesi, o allenarsi con le macchine in un buon centro sportivo. Però non è necessario andare in una palestra super attrezzata per svolgere un programma completo di esercizi. Tutto ciò che vi occorre è un po' di immaginazione. Sono stato lottatore professionista per l'Università Statale dell'Oklahoma, e per allenarmi facevo le scale dello stadio di corsa, oppure sollevavo gli altri lottatori. Il mio allenatore aveva abbastanza fantasia da inventare esercizi per ognuno di noi.

Ciascuno predilige un modo diverso di allenamento. Vi voglio dire qual è il mio. Naturalmente è il rebounding, perché in questo modo è possibile fare tutto l'allenamento necessario comodamente in camera da letto o in salotto davanti alla televisione. Nel suo libro Jump for Joy, il dott. James R. White afferma: "Il rebounding rappresenta la scoperta scientifica che più si avvicina alla fonte dell'eterna giovinezza."

Il dott. Gideon Ariel, del Comitato Olimpico, considera il rebounding come: "un esercizio fisico aerobico adatto a tutte le età, pensato per sviluppare e mantenere una mente e un corpo sani."